I migliori rivestimenti per bagno 3 semplici consigli

I migliori rivestimenti per bagno 3 semplici consigli

Come accade per la moda anche il design dei rivestimenti bagno subisce variazioni cicliche nei colori e nelle grafiche. Negli ultimi hanno abbiamo assistito a cambiamenti di notevole portata perché è cambiata la capacità tecnica-produttiva delle aziende ceramiche.

I cambiamenti non riguardano solo l’estetica, ma il modo di interpretare lo spazio bagno, sono stati abbandonate tutte le linee coordinate che venivano proposte fino a qualche anno fa, stanno scomparendo lentamente listelli e torelli che avevano fatto la storia delle nostre sala da bagno.

Alcuni consigli per realizzare un ottimo bagno.

Ragiona in modo semplice

Il primo elemento che si acquista in ceramica sono i pavimenti, ad oggi la maggior parte dei clienti cercano soluzioni in gres porcellanato effetto legno o pavimenti moderni di grande formato con colori tendenti al cemento.

Quasi tutti vogliono soluzioni continuative anche all’interno della zona bagno.

Siamo in un era minimale dove questi materiali offrono soluzioni abbinabili ad ogni tipologia di arredamento. I rivestimenti bagno devono essere concepiti allo stesso modo, devono abbinarsi a pavimenti di diverse tipologie.

Tra le nostre linee sono disponibili prodotti che seguono questa filosofia.

 

Lascia respirare l’ambiente

I rivestimenti bagno sono oltre che un elemento estetico anche un prodotto tecnico. Ultimamente la tendenza è quella di sfruttare le piastrelle per rivestimento con una misura non superiore a 1,50 ml. Questo consente di lasciare un ampio margine di personalizzazione delle pareti. Si possono montare quadri, carte da parati o rifinire con resine le superfici, in questo modo nel tempo si è liberi di cambiare l’arredamento del bagno senza dover affrontare rotture dei materiali.

news image

 

I fattori estetici da considerare

Un’estetica che duri nel tempo. Che siano piastrelle per rivestimento bagno o pavimenti in ambito ceramico è sempre bene ragionare a lungo termine. Questi prodotti staranno nelle vostre case per almeno 25-30 anni. E’ bene pensare che ciò che oggi sembra attuale domani potrebbe essere lontano dalle tendenze e dai canoni estetici. Per questo motivo i rivestimenti bagno sono posati ad altezze medie, per lasciare spazio alla voglia di cambiare.

Scegliete un rivestimento che si sposi bene con le piastrelle della casa, se volete posare qualcosa che non sia troppo minimalista non fatelo in tutte le pareti, scegliete porzioni adatte su cui inserire un prodotto ornamentale e fatelo pensando anche al tipo di arredamento che monterete.

news image

Share: