Il legno è un materiale naturale, vivo, che cambia nel tempo e si trasforma nell’aspetto. Riprodurre il legno sulla ceramica è un’operazione che richiede tecnologie professionali e avanzate e una progettualità precisa che riesca a ottenere un risultato qualitativamente alto.

Negli ultimi anni l’interior design più contemporaneo ha raccolto la sfida del gres porcellanato a effetto legno puntando sulla ricerca materica e sull’attenzione per le caratteristiche del legno, che nel gres vengono riprodotte  in modo fedele.

Ma non si tratta solo di riproduzione. Anche la rielaborazione gioca un ruolo importante in un contesto dove il legno rimane uno dei materiali prediletti dai consumatori. Il concetto di semplice copia, in altre parole, viene sempre più spesso superato e lascia il posto a soluzioni che rinnovano il materiale e lo arricchiscono con nuove suggestioni e con uno stile unico nel suo genere.

  • CASSETTONE / GRES PORCELLANATO EFFETTO LEGNO 90X90 RETTIFICATO

     33,90 /mq
  • BREAKWOOD / GRES PORCELLANATO EFFETTO LEGNO 20/30X120 RETTIFICATO

     20,90 35,90 /mq
  • SOLOMON / GRES PORCELLANATO EFFETTO LEGNO

     21,90 36,90 /mq
  • MANOR / GRES PORCELLANATO EFFETTO LEGNO 20/30×120 – 24X150 – RETTIFICATO

     26,90 45,90 /mq
  • KAMALA / GRES PORCELLANATO EFFETTO LEGNO 20/30X120 RETTIFICATO

     19,90 24,90 /mq
  • BARTON / GRES PORCELLANATO EFFETTO LEGNO – 20X120 RETTIFICATO

     25,90 26,90 /mq
  • GROOT / GRES PORCELLANATO EFFETTO LEGNO 26,5X180 – 20X120 RETTIFICATO

     25,90 33,90 /mq
  • BANNER / GRES PORCELLANATO EFFETTO LEGNO 20X120 RETTIFICATO

     25,90 26,90 /mq
  • MELVILLE / GRES EFFETTO LEGNO 26,5×180 – 20X120 RETTIFICATO

     28,90 36,90 /mq
  • SPIRIT / GRES PORCELLANATO EFFETTO LEGNO 20X121 RETTIFICATO

     22,90 23,90 /mq
  • OLDWOOD / GRES PORCELLANATO EFFETTO LEGNO 20/30X120 RETTIFICATO

     23,90 24,90 /mq
  • MOLOCH / GRES PORCELLANATO EFFETTO LEGNO 20/30X120 RETTIFICATO

     23,90 /mq
  • NEVADA / GRES PORCELLANATO EFFETTO LEGNO 20/30X120 RETTIFICATO

     23,90 24,90 /mq
  • WALNUT / GRES PORCELLANATO EFFETTO LEGNO 20/30X120 RETTIFICATO

     19,50 37,90 /mq
  • GRES PORCELLANATO EFFETTO LEGNO – RAKAU – 20X120 / 26X180

     24,90 36,90 /mq
  • GRES PORCELLANATO EFFETTO LEGNO MADERA 16X100 CM

     22,90 /mq
  • GRES PORCELLANATO EFFETTO LEGNO JUST 20X120/30X120 CM

     24,90 26,90 /mq
  • GRES PORCELLANATO EFFETTO LEGNO XL 26×180 CM

     22,90 36,90 /mq
  • GRES PORCELLANATO EFFETTO LEGNO BIOWOOD 20X120/30X120 CM

     22,90 37,90 /mq
  • GRES PORCELLANATO EFFETTO LEGNO COLORS 20X120 CM

     24,90 /mq
  • GRES PORCELLANATO EFFETTO LEGNO REAL WOOD 20X120 CM

     25,90 /mq
  • GRES PORCELLANATO EFFETTO LEGNO VINTAGE

     28,90 36,90 /mq
  • GRES PORCELLANATO EFFETTO LEGNO WESTWOOD 20×120 CM

     21,90 22,90 /mq
  • GRES PORCELLANATO EFFETTO LEGNO ANTICA 20/30X120 RETTIFICATO

     21,90 37,90 /mq
  • GRES PORCELLANATO EFFETTO LEGNO WOODIE 24X120-7X45 CM

     24,90 34,90 /mq
  • GRES PORCELLANATO EFFETTO LEGNO BRICOLA 20X120-30X120 CM

     28,90 /mq
  • GRES PORCELLANATO EFFETTO LEGNO SHABBY 20X120 RETTIFICATO

     22,90 /mq

Che cos’è il gres porcellanato

Il gres porcellanato è un tipo di ceramica a pasta compatta, dura e non porosa. Le caratteristiche tecniche e meccaniche, insieme a quelle estetiche, sono molto elevate e lo rendono oggi una delle scelte più gettonate per la scelta di pavimenti e rivestimenti.

L’innovazione tecnologica della produzione ceramica ha reso oggi possibile produrre lastre e doghe che richiamano fedelmente le caratteristiche estetiche di tutti i legni presenti in natura. Si possono quindi di realizzare pavimenti in gres porcellanato effetto legno di ogni tipo ed è possibile regalare agli spazi, interni o esterni, le caratteristiche estetiche e sensazioni di calore ed intimità che solo il legno vero riusciva a trasmettere fino a qualche tempo fa.

Le caratteristiche del gres porcellanato 

Le caratteristiche più apprezzate del gres porcellanato sono:

  • Impermeabilità e resistenza alle macchie.
  • Resistenza all’usura, ai carichi e agli urti.
  • Capacità di rimanere inalterato anche se esposto a condizioni climatiche estreme.
  • Eco-compatibilità, essendo la ceramica un materiale prodotto con materie prime facilmente reperibili in natura.

Il termine gres deriva dalla parola “greificazione”, un processo chimico mediante il quale le componenti che formano questo tipo di ceramica vengono cotte. Le prime produzioni di gres porcellanato risalgono agli inizi degli anni ’70 ma la messa a punto del processo produttivo ha cominciato a diffondersi dall’inizio degli anni ’90.

Le nuove tecnologie hanno reso possibile la realizzazione di grandi formati: non più solo quelli da 20×20 o 33×33 ma anche quelli da 60×60, 90×90, 120×120 e così via.

Il gres porcellanato oggi può essere prodotto in due versioni:

  • Gres naturale
  • Gres smaltato

Il gres naturale è più resistente, perché meno trattato, e ha un coefficiente di assorbimento d’acqua molto basso. Di contro, però, non ci sono grande varietà di finiture. Il gres smaltato è invece quello che replica tutti i materiali, come il legno, e con questa tecnica di produzione è possibile ottenere qualsiasi tipo di finitura e di risultato.

Esistono poi due tipi di finiture:

  • La finitura naturale, opaca e ruvida al tatto. Il pavimento si sporca poco e il coefficiente di assorbimento dell’acqua è molto basso.
  • La finitura lappata, liscia al tatto e resa quasi vellutata per conferire una maggiore brillantezza della superficie, senza però farla diventare lucida.

Le tipologie di legno 

Esistono diverse tipologie di legnami che è possibile riprodurre in termini estetici sulla ceramica. E altrettanto ampia è la gamma di collezioni di rivestimenti in gres porcellanato a effetto legno:

  • Linee dall’estetica e dalle palette cromatiche originali, come il rovere il castagno, il legno di quercia.
  • Differenti tipologie di intarsi e formati lignei particolari, come le doghe a spina francese o punto ungherese.
  • Collezioni di piastrelle in gres effetto legno con varianti che il materiale assume in base al suo utilizzo, come il larice al naturale, in versione appena tagliata e nelle caratteristiche che assume in ambienti interni al riparo dagli agenti atmosferici, e il legno di cedro bruciato ispirato alla tecnica giapponese di lavorazione delle doghe con bruciatura che ha l’obiettivo di proteggere il materiale e conservarlo più a lungo.

Piastrelle in gres porcellanato a effetto legno: le caratteristiche

Il gres porcellanato si ottiene con la cottura in forno delle argille e feldspati a una temperatura di circa 1200 °C. Le piastrelle sono molto compatte, non sono porose e sono estremamente resistenti agli urti, ai graffi e agli agenti chimici. Tutte proprietà, queste, dovute al basso tasso di assorbimento d’acqua di questo materiale, che comporta anche un’elevata resistenza alla flessione. Il gres risulta essere quindi più durevole e resistente degli altri materiali da rivestimento, legno compreso.

Tipologie di rivestimenti

Ecco quali sono le tipologie più gettonate di rivestimenti in gres porcellanato:

Piastrelle gres porcellanato effetto legno con fughe minime

Oltre ad avere caratteristiche tecniche molto performanti, il gres porcellanato è anche un materiale igienico e facile da pulire; prevede fughe minime  di circa 2 mm tra una piastrella e l’altra e garantisce una certa continuità dal punto di vista estetico che permette di riprodurre l’apparenza di un vero pavimento in legno anche nei minimi dettagli. Le fughe minime sono particolarmente indicate nei grandi formati ceramici, come le lastre e le maxi doghe.

Lastre ceramiche effetto legno

Utilizzato sia nelle abitazioni private ma anche nel settore commerciale, il legno è un materiale che trasmette intimità e calore. Si tratta, però, di un prodotto che con il tempo richiede una manutenzione complessa e spesso costosa che prevede l’impiego di cere, oli e levigatura periodica. Queste difficoltà, invece, non si incontrano con il gres porcellanato, che ricrea sì l’effetto legno ma è un materiale più resistente agli urti, ai graffi e ai vari prodotti chimici.

Gres porcellanato effetto legno antico

I pavimenti in gres a effetto legno antico ripropongono l’aspetto un po’ vissuto del legno quando è segnato dal tempo. In questo caso si tratta di prodotti per i quali è necessario un attento studio della materia e una progettualità mirata.

I colori del gres porcellanato effetto legno

I rivestimenti in gres a effetto legno possono riprodurre in modo fedele qualsiasi tipo di essenza e sono disponibili nella colorazione naturale ma anche nelle tonalità che spaziano dal bianco al grigio.

Il gres porcellanato a effetto legno può essere associato e riprodotto in innumerevoli combinazioni di colorazioni e di texture e può assomigliare così a qualsiasi tipo di legno. Il risultato è che si tratta di un tipo di rivestimento perfetto per qualsiasi tipo di ambiente, senza dover rinunciare a nessuna delle tendenze degli ultimi anni.

Oltre agli stili rustici e a quelli più country – dove il legno rappresenta un tassello fondamentale dal punto di vista del design – il gres a effetto legno si abbina all’arredo vintage e anche a quello shabby chic, entrambi contesti dove si prestano meglio le ceramiche che imitano il legno e il suo aspetto un po’ vissuto.

Gres porcellanato a effetto legno in soggiorno

Grazie alla grande varietà di colori e di trame, i rivestimenti in gres porcellanato a effetto legno rappresentano un valore aggiunto per ogni ambiente dell’abitazione, primo fra tutti il soggiorno. Il colore del legno crea contrasti ricercati ed eleganti con mobili dai toni chiari, mentre un arredamento dai colori scuri sarà valorizzato meglio da pavimenti che hanno colori tenui.

Gres porcellanato effetto legno in cucina

 La versatilità e tutte le caratteristiche tecniche del gres porcellanato rendono questo materiale perfetto anche per il pavimento della cucina. Il legno è un prodotto troppo delicato per la cucina, per via delle macchie e dell’umidità, mentre il gres porcellanato è il materiale migliore per il rivestimento della cucina.

Gres porcellanato effetto legno in bagno

Rispetto al passato, oggi il bagno non è più considerato una mera zona di servizio ma viene concepito come un’area dedicata al benessere. Negli ultimi anni la scelta di arredi e finiture per il bagno ha seguito sia i criteri di praticità e di funzionalità ma anche quelli estetici. L’utilizzo di piastrelle a effetto legno in bagno è risulta scenografica, originale e di design.

Piastrelle gres porcellanato effetto legno per doccia

Le tendenze e la moda in fatto di interior design consigliano sempre più spesso l’utilizzo delle piastrelle a effetto legno anche nella doccia, per il muro di rivestimento ma anche per il piatto doccia.

Gres porcellanato effetto legno per gli esterni 

L’elevata resistenza all’acqua e a tutti gli agenti chimici rende il gres porcellanato un ottimo materiale per il rivestimento del pavimento del giardino e del terrazzo. In giardino e a bordo piscina, in particolare, il gres crea combinazioni eleganti e molto ricercate.

Riassumendo, tutti i vantaggi del gres porcellanato:

  • Ottima resistenza agli urti e alle sollecitazioni.
  • Resistenza all’usura.
  • Resistenza agli attacchi chimici.
  • Resistenza alle macchie.
  • Resistenza ai carichi di rottura.
  • Buona inalterabilità nel corso del tempo.
  • Resistenza agli sbalzi di temperatura.
  • Facile da pulire.
  • Inattaccabile da parte di sostanze acide.
  • Ecologico e compatibile.

Scegliere colori e formati del gres porcellanato a effetto legno

Per quanto riguarda il formato, il consiglio è quello di restringere l’ampia quantità di materiali disponibili sul mercato, scegliendo sempre e solo quelli di qualità certificata.

Il formato del gres a effetto legno per le case moderne è in genere quello del listone allungato (15/20×90/120 cm), ma anche la scelta del colore richiede cura e attenzione. Si può scegliere tra tonalità che imitano fedelmente e in tutto e per tutto le essenze naturali del legno, ma anche cromie più insolite e sgargianti. In questo caso, per esempio, è possibile abbinare il pavimento a un ambiente rustico o poco convenzionale.

L’abbinamento degli elementi verticali con il gres porcellanato

Quando si tratta di arredare la casa, o anche solo un singolo ambiente, uno degli aspetti più importanti da considerare è l’abbinamento tra il pavimento e gli elementi verticali come i battiscopa, le porte e le pareti. Di solito, anche se questa non è una regola assoluta, il colore del pavimento dovrebbe contrastare con quello delle pareti.

Oppure, una soluzione che si adatta perfettamente a qualsiasi ambiente è quella di utilizzare i colori neutri per il battiscopa e la porta, giocando poi con i colori delle pareti, che saranno più sgargianti e di carattere.

La posa del pavimento

Per posare un pavimento in gres porcellanato a effetto legno è necessario avere a disposizione un supporto adiacente e perfettamente liscio. Che stiate lavorando a un pavimento completamente nuovo o che vogliate sovrapporlo a una pavimentazione preesistente, sarà necessario usare un auto-livellante o delle colle professionali prima della posa.

Ricordate anche che il pavimento in gres porcellanato non può essere sovrapposto alle pavimentazioni in legno già esistenti e che bisogna sempre partire dal centro della stanza per posare le piastrelle.

La posa procedere in questo modo:

  • Si comincia con uno strato di malta di circa 6 millimetri.
  • Si posizionano i listoni due alla volta, utilizzando delle crocette per mantenere la distanza tra i giunti o i distanziatori autolivellanti.
  • Se si utilizza la colla bisogna stendere il prodotto in modo rapido per evitare che si secchi.
  • Si aspetta un tempo minimo di 12 ore e poi si sparge della segatura su tutta la superficie.
  • Si procede con un’accurata pulizia per evitare che si formino aloni e macchie permanenti che poi sarà difficile rimuovere in un secondo momento. Per pulire il pavimento in gres porcellanato effetto legno è importante utilizzare detergenti a base acida diluiti in acqua.

Il gres porcellanato e il parquet: due materiali diversi a confronto

La scelta tra il parquet e il gres porcellanato effetto legno è una scelta del tutto soggettiva: la tipologia di rivestimento giusta per noi e per la nostra casa dipende da come si desidera arredare la casa, da quali materiali preferiamo e dall’effetto finale che vogliamo ottenere con uno stile ben preciso.

Ma spesso la domanda che i consumatori si pongono è: il gres porcellanato a effetto legno è un buon compromesso per puntare sul legno senza dover affrontare costi elevati e una manutenzione costante nel tempo come quella che richiede il parquet in legno? La risposta è sì!

Il parquet è un materiale naturale che regala e sprigiona calore non appena si entra in un’abitazione, ma l’altro lato della medaglia è rappresentata da graffi e da segni di usura che, inevitabilmente, andranno a marcare la superficie con il passare del tempo.

Ed è per questo motivo che, una volta optato per il parquet, si cerca sempre di proteggerlo da qualsiasi elemento, anche il più piccolo, che possa rovinare la sua naturale perfezione. È necessario quindi porre l’accento sull’elevata mole eccessiva di manutenzione quotidiana che il parquet richiede per mantenere la sua superficie protetta, lucida e pulita.

Servono oli speciali e cere che però sono solo una parte del lavoro richiesto, perché il parquet richiede anche attenzione quotidiana, essendo soggetto a segni provocati dal calpestio, dalle scarpe con il tacco e dal trascinamento di sedie e mobili. Se non si vuole prestare un’estrema attenzione alla pavimentazione, ma allo stesso tempo non si vuole rinunciare all’effetto del legno, allora sì, il gres porcellanato è il materiale più adatto.

L’unica differenza è data dal camminamento sulla superficie: camminando a piedi scalzi sul pavimento in parquet, la sensazione è quella di caldo e di comodità mentre il gres porcellanato apparirà più freddo e rigido al contatto, ma questo è piccolo aspetto sul quale si può soprassedere dati i numerosi punti a favore del gres porcellanato e alle caratteristiche che offre in termini di qualità e di resistenza.